Politiche attive del lavoro: oltre 12 miliardi la dotazione complessiva del PNRR

Le nuove schede del Recovery plan confermano una dote ingente di risorse per le politiche attive del lavoro

1) 3,5 miliardi complessivi sono destinati al nuovo strumento “Gol”, garanzia dell’occupabilità dei lavoratori, da costruire con le regioni;

2) 3 miliardi sono destinati a programmi di formazione che dovrebbero coinvolgere circa 350mila disoccupati e un numero maggiore di occupati (con fondi interprofessionali, università);

3) 4,4 miliardi di React Eu finanzieranno la decontribuzione al Sud per favorire le assunzioni di giovani e donne;

4) circa 1,2 miliardi andranno al servizio civile e all’apprendistato duale per promuovere nel triennio lo sviluppo personale e professionale dei giovani.

La Regione Veneto ha sempre creduto nelle politiche attive del lavoroche prevedono una formazione mirata dei lavoratori, questo fattore ha determinato il successo dell’iniziativa Assegno per il Lavoro.

Il report periodico sull’Assegno per il lavoro evidenzia i buoni esiti dell’iniziativa: oltre 45.000 i beneficiari che hanno stipulato un contratto di lavoro durante o al termine del percorso e nel 38% dei casi si tratta di contratti a tempo indeterminato o di durata superiore ai 6 mesi.

Gli assegni rilasciati dai Centri per l’impiego del Veneto nel corso del 2021 sono stati oltre 17.000, molti dei quali sono già stati utilizzati presso gli oltre 100 enti accreditati all’erogazione dei servizi a livello regionale. A quattro anni dall’avvio dell’iniziativa il numero complessivo di Assegni rilasciati ha raggiunto quota 69.600, di cui 60.000 effettivamente utilizzati e 53.000 che nel frattempo si sono conclusi.

 

CONSULMARC SVILUPPO Il tuo partner per il lavoro

Nome
Cognome
Email
Recapito Telefonico
Oggetto della Richiesta
Testo del Messaggio
Dichiaro di aver preso visione della normativa sul trattamento dei dati personali