Consulmarc appoggia le iniziative per l’occupazione del progetto Antenna Sviluppo nell’area del Quartiere del Piave

La crisi ha segnato nel 2015 numeri pesanti anche nella zona del Quartier del Piave, una delle aree industriali più grandi della provincia di Treviso: 440 licenziati tra Conegliano e Pieve di Soligo, oltre 200 immigrati inoccupati si sono rivolti all’estero per nuove opportunità di lavoro.

Il Comune di Pieve di Soligo, quale capofila dell’Alta Marca Trevigiana e nello specifico del Quartiere del Piave, al fine di fronteggiare la situazione di forte disagio legata all’occupazione, con il supporto di Consulmarc Sviluppo srl, in qualità di Agenzia del lavoro, sostiene alcune iniziative locali a partecipazione pubblica e privata nell’ambito del progetto Antenna Sviluppo, facendo ricorso anche ai fondi regionali per i Servizi a Lavoro:

  • L’apertura, presso la sede comunale di Via Battistella, 1, di uno sportello informativo, accreditato presso la Regione Veneto per l’erogazione dei servizi al lavoro, anche come Youth Corner. Lo sportello fornisce informazioni su strumenti per il reinserimento e la riqualificazione professionale, servizi di politica attiva, orientamento al mercato del lavoro. E’ pensato in maniera particolare per i giovani, offre assistenza per la definizione di un piano di azione personalizzato e misure di accompagnamento e tutoring.
  • L’avvio presso la stessa sede di un progetto Garanzia Giovani, presentato da Consulmarc Sviluppo e finanziato dalla Regione Veneto nell’ambito dell’iniziativa comunitaria Youth Guarantee, che coinvolge 17 giovani locali e si propone di formare un profilo specializzato nelle attività di promozione commerciale (via web e Social Media) del territorio e dei suoi prodotti e servizi: ospitalità, eventi, viabilità, accessibilità, itinerari, gastronomia, prodotti tipici, servizi e qualità del territorio. Il progetto, attualmente in fase di realizzazione, prevede interventi di formazione, misure di accompagnamento al lavoro e un periodo di tirocinio di 4 mesi da realizzare presso aziende del territorio che hanno aderito al progetto.
  • La presentazione alla Regione Veneto da parte di Consulmarc Sviluppo srl di un progetto per la realizzazione di interventi di politiche attive (asse II Inclusione Sociale) per “Operatore del Processo Vitivinicolo” con l’obiettivo di promuovere l’occupabilità di persone appartenenti a categorie sociali svantaggiate (disoccupati di lunga durata, over 50, persone con situazioni familiari difficili), attraverso l’acquisizione di competenze spendibili nel comparto vitivinicolo. Intende al contempo arginare fenomeni di lavoro irregolare o sommerso. Il progetto, anche in questo caso prevede interventi di formazione, misure di accompagnamento al lavoro e un periodo di tirocinio in aziende del territorio che hanno aderito al progetto.