Bando logistica agroalimentare : 500 milioni euro a valere sui fondi del PNRR

Bando logistica agroalimentare: l'incentivo del PNRR per innovare la logistica e ridurre l'impatto ambientale.

bando logistica agroalimentare

Il bando logistica agroalimentare o contratto di sviluppo per la logistica nei settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo ha l’obiettivo di potenziare i sistemi di logistica e stoccaggio, ridurre i costi ambientali ed economici e sostenere l’innovazione dei processi produttivi.

L’incentivo è stato istituito con il decreto del Ministro delle Politiche agricole del 13 giugno 2022 (G.U. n. 192 del 18 agosto 2022) e ha una dotazione di 500 milioni di euro, prevista dal PNRR “Investimento 2.1 – Sviluppo logistica per i settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo”.

Le domande di accesso agli incentivi del bando logistica agroalimentare dovranno essere presentate nella piattaforma di Invitalia dalle 12:00 del 12 ottobre 2022, fino alle 17:00 del 10 novembre 2022.

Bando logistica agroalimentare: beneficiari e interventi ammissibili

Possono accedere all’incentivo, in forma individuale o associata, le imprese, le società cooperative, i consorzi che operano nel settore agricolo e agroalimentare, le organizzazioni di produttori (OP), le imprese commerciali e/o industriali e/o addette alla distribuzione.

Sono ammissibili alle agevolazioni:

  • investimenti in attivi materiali e immateriali (quali locali di stoccaggio delle materie prime agricole, trasformazione e conservazione delle materie prime, digitalizzazione della logistica e interventi infrastrutturali sui mercati alimentari)
  • investimenti nel trasporto alimentare e nella logistica, per ridurre i costi ambientali ed economici
  • interventi di innovazione dei processi produttivi, dell’agricoltura di precisione e della tracciabilità (ad esempio attraverso la blockchain), realizzati nei seguenti settori:
    • produzione agricola primaria (art. 10 del DM 13/06/22)
    • trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli (art. 11 del DM 13/06/22)
    • altre attività afferenti la logistica nei settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo (art. 12 del DM 13/06/22)

Sono ammissibili i progetti che riservano una quota minima dell’investimento a una delle seguenti attività:

  • riduzione degli impatti ambientali e transizione ecologica, per almeno il 32% dell’investimento complessivo
  • digitalizzazione delle attività, per almeno il 27% dell’investimento complessivo

Bando logistica agroalimentare: le agevolazioni

Le agevolazioni previste sono:

  • finanziamento agevolato
  • contributo in conto impianti
  • contributo diretto alla spesa

Le diverse tipologie di incentivo possono essere concesse anche in combinazione tra loro. La composizione del “mix” di agevolazioni è stabilita sulla base delle caratteristiche dei progetti e dei relativi ambiti di intervento.

L’importo massimo delle agevolazioni per i progetti di investimento, con l’esclusione di eventuali progetti di ricerca, sviluppo e innovazione, è di 12 milioni di euro.

L’incentivo è destinato a progetti che, in base all’articolo di riferimento di cui al D.M. 13/06/22, prevedono investimenti compresi:

  • tra 1,5 e 25 milioni di euro se art.10.2 (singola impresa/rete)
  • tra 6 e 25 milioni di euro se art.10.4 (proponente e aderente/i)
  • tra 5 e 25 milioni di euro se art.11.2 o 12.2 (singola impresa/rete)
  • tra 10 e 25 milioni di euro se art.11.4 o 12.4 (proponente e aderente/i)

Consulmarc Sviluppo: assistenza nel project design

La Consulmarc Sviluppo è forte di oltre 30 anni di esperienza maturata al servizio di enti ed imprese, nel sostenere finanziariamente progetti di investimento con fondi europei e strumenti di finanza agevolata e straordinaria.

Il suo gruppo di lavoro è specializzato nel project design, anche in coerenza con le politiche legate alla Missione 2 del PNRR. Supporta le aziende nel reperimento della liquidità per progetti finalizzati a contribuire al raggiungimento degli obiettivi strategici di decarbonizzazione attraverso l’aumento della quota di produzione di energia da fonti rinnovabili, il potenziamento delle infrastrutture di rete e la promozione della produzione e dell’utilizzo dell’idrogeno.

Se hai un progetto di investimento o efficientamento energetico, oppure sei interessato ad approfondire questi argomenti, contattaci attraverso il modulo sottostante oppure visita la nostra pagina web www.consulmarc.it/

FONTE DELL’INFORMAZIONE: INVITALIA

 

    Nome
    Cognome
    Città
    Recapito Telefonico
    Email
    Ragione Sociale Impresa
    Durata Attività d'Impresa
    Settore di Interesse per il Progetto
    Ammontare del Finanziamento Richiesto
    Descrizione del Progetto
    Dichiaro di aver preso visione della normativa sul trattamento dei dati personali [recaptcha]

    Condividi ora!

    Facebook
    Twitter
    LinkedIn
    WhatsApp
    Stampa

    Area Aziende

    Area lavoratori

    Ricerca figure Professionali

    Bandi

    Storico articoli

    Categorie