Comunità Energetiche Rinnovabili: PNRR e finanziamento

PNRR: con un costo totale di investimento di quasi 5 miliardi per gli esercizi 2022 e 2023 il Governo mira a sostenere la costituzione delle Comunità Energetiche Rinnovabili in Italia

comunità energetiche rinnovabili

Sostenere le comunità energetiche rinnovabili è l’obiettivo dell’investimento previsto dal PNRR nella Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica” – componente “Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile”. Le comunità energetiche rinnovabili sono le coalizioni organizzate di utenti che collaborano tra loro per produrre, consumare e gestire energia pulita attraverso uno o più impianti locali. Con l’obiettivo di fornire energia rinnovabile a prezzi accessibili ai propri membri.

L’investimento punta a sostenere le CER in Italia, garantendo alle comunità energetiche le risorse per installare nei prossimi due anni circa 4.000 MW di nuova capacità di generazione di rete elettrica, grazie a cui verranno prodotti circa 2.500 GWh annui e si ridurranno le emissioni di gas serra di 1,5 milioni di tonnellate anno.

L’obiettivo è quello di diffondere la sperimentazione dell’auto-produzione di energia nelle aree in cui avrà un maggiore impatto sociale e territoriale: verranno individuate Pubbliche Amministrazioni, famiglie e microimprese in comuni con meno di 5.000 abitanti, così da sostenere l’economia dei piccoli centri, spesso a rischio di spopolamento, e rafforzare la coesione sociale.

Bando PNRR a sostegno degli investimenti per lo sviluppo della logistica dei mercati agroalimentari all’ingrosso – riqualificazione energetica e opportunità per le Comunità Energetiche Rinnovabili

Il bando prevede incentivi a sostegno degli investimenti per lo sviluppo della logistica agroalimentare tramite il miglioramento della capacità logistica dei mercati agroalimentari all’ingrosso ed è finanziato nell’ambito del PNRR Missione 2 – “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, Componente 1 – “Agricoltura sostenibile ed economia circolare” – Investimento 2.1 “Sviluppo logistica per i settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo”.

Consulmarc Sviluppo: assistenza nel project design per le Comunità Energetiche Rinnovabili  

La Consulmarc Sviluppo è forte di oltre 30 anni di esperienza maturata al servizio di enti ed imprese, nel sostenere finanziariamente progetti di investimento con fondi europei e strumenti di finanza agevolata e straordinaria.

Il suo team di lavoro vanta grande esperienza nel project design e fund raising, soprattutto in coerenza con le politiche legate alla finanza sostenibile, in allineamento ai criteri ESG che misurano l’impatto ambientale, il rispetto dei valori sociali e gli aspetti di buona gestione. Dispone inoltre di elevate competenze connesse al principio DNSH (Do Not Significant Harm), il quale prevede che gli interventi previsti dai PNRR nazionali non arrechino nessun danno significativo all’ambiente.

Bando “logistica dei mercati agroalimentari all’ingrosso”: dotazione finanziaria e interventi ammissibili

Per gli anni dal 2022 al 2026, sono disponibili per l’attuazione del presente intervento risorse finanziarie pari a euro 150.000.000,00.

Possono accedere all’incentivo i soggetti, pubblici o privati, gestori di mercati agroalimentari all’ingrosso ovvero eventuali altri soggetti comunque aventi titolo, ai sensi dell’organizzazione e dell’ordinamento del mercato interessato e della disciplina generale di riferimento, alla realizzazione degli interventi medesimi.

Sono ammissibili alle agevolazioni i progetti di ammodernamento delle infrastrutture adibite a mercati agroalimentari all’ingrosso, che prevedono interventi di riqualificazione con i seguenti obiettivi:

  • efficientamento e miglioramento della capacità commerciale e logistica
  • riduzione degli impatti ambientali attraverso interventi di riqualificazione energetica o comunque in grado di ridurre l’impatto ambientale delle attività di commercio e di incrementare la sostenibilità dei prodotti
  • riduzione degli sprechi alimentari attraverso, ad esempio, il rafforzamento dei controlli merceologici e la distribuzione delle eccedenze alimentari
  • rifunzionalizzazione, ampliamento, ristrutturazione e digitalizzazione di aree, spazi e immobili connessi alle attività logistiche delle aree mercatali
  • miglioramento dell’accessibilità ai servizi hub e rafforzamento della sicurezza delle infrastrutture anche mediante l’utilizzo di tecnologie innovative e a zero emissioni

I progetti di investimento devono presentare costi totali non inferiori a 5 milioni e non superiori a 20 milioni di euro e devono essere ultimati entro 24 mesi a partire dalla data di concessione delle agevolazioni e, comunque, non oltre il 30 giugno 2026.

Le agevolazioni sono concesse, nella forma della sovvenzione diretta, fino a un massimo di 10 milioni di euro per ogni progetto.

Se hai un progetto di investimento nell’ambito delle Comunità Energetiche Rinnovabili o efficienza energetica oppure sei interessato ad approfondire questi argomenti, contattaci attraverso il modulo sottostante oppure visita la nostra pagina web www.consulmarc.it/

    Nome
    Cognome
    Città
    Recapito Telefonico
    Email
    Ragione Sociale Impresa
    Durata Attività d'Impresa
    Settore di Interesse per il Progetto
    Ammontare del Finanziamento Richiesto
    Descrizione del Progetto
    Dichiaro di aver preso visione della normativa sul trattamento dei dati personali [recaptcha]

    Condividi ora!

    Facebook
    Twitter
    LinkedIn
    WhatsApp
    Stampa

    Area Aziende

    Area lavoratori

    Ricerca figure Professionali

    Bandi

    Storico articoli

    Categorie