Bando per progetti di innovazione dedicati ad una manifattura sostenibile e digitale, 9 milioni di euro

Bando per progetti di innovazione da svolgere in collaborazione con Competence Industry Manufacturing 4.0 - CIM4.0

Bando per progetti di innovazione

Il bando per progetti di innovazione è finalizzato a selezionare proposte progettuali volte ad aumentare la maturità tecnologica o Technology Readiness Level – TRL di soluzioni innovative ed è rivolto a Micro, Piccole e Medie Imprese, alle Grandi Imprese e alle start up innovative per la messa a punto di prodotti, processi e servizi ad alto livello di innovazione, mediante azioni volte all’implementazione dei propri prodotti/processi produttivi/servizi più innovativi, per sostenere livelli sempre maggiori di competitività.

Grazie ai fondi dell’iniziativa “Next Generation EU” – Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza PNRR M4C2I2.3, Competence Industry Manufacturing 4.0 – CIM4.0  supporta le imprese e i loro progetti di innovazione fornendo collaborazione alle attività tecniche, accesso alle tecnologie e un finanziamento a fondo perduto che può arrivare fino a 400.000€ a progetto.

Bando per progetti di innovazione: risorse finanziarie e ambiti di intervento

Il Bando per progetti di innovazione ha una dotazione finanziaria complessiva di € 9.000.000,00 distribuita rispetto ai seguenti Ambiti di intervento come segue:

  • € 3.000.000 per l’Ambito Industry 4.0
  • € 3.000.000 per l’Ambito Manifattura sostenibile Automotive
  • € 3.000.000 per l’Ambito Manifattura sostenibile Aerospace

Bando per progetti di innovazione: proposte progettuali

Le proposte progettuali dovranno avere le seguenti caratteristiche:

  1. Rientrare in uno degli Ambiti di intervento
  2. Utilizzare una o più tecnologie e/o competenze del CIM4.0, includendo CIM4.0 come fornitore di servizi, o attività a supporto del progetto, e per un importo pari almeno al 25% dei costi totali di progetto;
  3. Avere un impatto sulla sostenibilità sociale e/o economica e/o ambientale;
  4. Essere caratterizzate da un elevato livello di innovatività, mirando all’ottimizzazione dei processi produttivi, al miglioramento e all’innovazione di prodotto, all’innovazione dei modelli di business e organizzativi a favore della competitività aziendale a livello globale, con maggior rapidità nel passaggio dalla fase di prototipazione a quella di produzione e lancio sul mercato;
  5. Considerare soluzioni che partano da un TRL pari almeno a 5 e che raggiungano, al termine delle attività, un livello superiore (da 6 a 9);
  6. Richiedere un contributo erogabile non superiore ad € 400.000,00 a progetto;
  7. Prevedere un piano con costi che siano ammissibili;
  8. Non essere presentate all’interno di domande già finanziate su altre misure regionali, nazionali o europee;
  9. La stessa proposta progettuale non potrà essere presentata su più di un Ambito di intervento previsto dal Bando;
  10. Non svolgere attività ricadenti nei settori esclusi e rispettare il principio DNSH (Do No Significant Harm).

La proposta progettuale dovrà prevedere attività con una durata non superiore a 12 mesi a partire dalla data ufficiale di inizio progetto.

Bando per progetti di innovazione: costi ammissibili

  • Personale dell’impresa, incluse missioni e trasferte;
  • Spese generali (15% del costo totale del personale);
  • Strumentazione, attrezzature, impianti, macchinari e componenti hardware e software;
  • Servizi di consulenza specialistica e tecnologica;
  • Costi per materiali;
  • Costi per licenze e diritti relativi all’utilizzo di titoli della proprietà intellettuale;
  • Locazione degli immobili.

Bando per progetti di innovazione: le agevolazioni

L’agevolazione è concessa nella forma di contributo a fondo perduto, fino ad una quota massima erogabile di €400.000,00 a progetto, indipendentemente dal numero di proponenti.

Le attività da svolgere potranno essere distinte tra Ricerca Industriale, Sviluppo Sperimentale e Studio di Fattibilità. Le agevolazioni sono così ripartite (Art. 25 GBER):

Bando per progetti di innovazione agevolazioni

Consulmarc Sviluppo: assistenza nel project design dei progetti e nella predisposizione di domande di accesso ai finanziamenti

Consulmarc Sviluppo è forte di oltre 30 anni di esperienza maturata al servizio di enti ed imprese, nel sostenere finanziariamente progetti di investimento con fondi europei e strumenti di finanza agevolata e straordinaria.

Il suo team di lavoro vanta grande esperienza nel project design e fund raising, soprattutto in coerenza con le politiche legate alla finanza sostenibile, in allineamento ai criteri ESG che misurano l’impatto ambientale, il rispetto dei valori sociali e gli aspetti di buona gestione. Dispone inoltre di elevate competenze connesse al principio DNSH (Do No Significant Harm), il quale prevede che gli interventi previsti dai PNRR nazionali non arrechino nessun danno significativo all’ambiente.

Se hai un progetto di investimento oppure sei interessato ad approfondire questi argomenti, contattaci attraverso il modulo sottostante.

FONTE: Competence Industry Manufacturing 4.0 – CIM4.0


Rimani aggiornato, iscriviti alla nostra Newsletter per Categoria

Seleziona Categoria (o più di una):

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.

Condividi ora!

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Stampa
Area Aziende
Area lavoratori
Storico articoli
Categorie
Ricerca figure Professionali
Bandi