I servizi di Consulmarc Sviluppo in allineamento agli obiettivi verdi del PNRR: sviluppo dell’agri voltaico – dal MIPAAF 1,5 miliardi

Agri voltaico

Lo sviluppo dell’agri voltaico è un obiettivo della Missione 2 del PNRR. Consulmarc Sviluppo si pone a servizio delle aziende nel reperimento della liquidità, anche in coerenza con questa missione, la quale mira di dare definitivamente impulso a una radicale transizione ecologica, proseguendo il cammino verso la completa neutralità carbonica e verso uno sviluppo sostenibile per l’ambiente, per mitigare le minacce a sistemi naturali e umani.

Lo stanziamento previsto a supporto di questa missione è di 69,94 miliardi di euro e si allinea ai Sustainable Development Goals, agli obiettivi dell’Accordo di Parigi e all’European Green Deal. I temi affrontati riguardano l’agricoltura sostenibile, l’economia circolare, la transizione ed efficienza energetica (anche degli edifici), la mobilità sostenibile, le risorse idriche e l’inquinamento.

Gli investimenti, mirati a incrementare la quota di energia green prodotta, sono utilizzati per perseguire 4 obiettivi:

  • Lo sviluppo dell’agri voltaico;
  • La promozione di rinnovabili per le comunità energetiche e l’auto-consumo;
  • La promozione di impianti innovativi (incluso l’off-shore);
  • Lo sviluppo del biometano.

La misura per la piena sostenibilità ambientale, mira a dare impulso allo sviluppo di soluzioni “smart” per un’agricoltura sostenibile, riducendo l’impatto ambientale e incentivando l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

Missione 2 del PNRR:  sostegno agli investimenti per l’agri voltaico

Il 28 giugno 2022 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il Decreto Agrisolare 25 marzo 2022 del MIPAAF relativo agli “interventi per la realizzazione di impianti fotovoltaici da installare su edifici a uso produttivo nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale. Il decreto attuativo, firmato da Stefano Patuanelli, fornisce le direttive necessarie all’avvio della misura “Parco Agri voltaico” del Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali (MIPAAF).

Con questa misura si mira a sostenere gli investimenti per la realizzazione di impianti fotovoltaici su edifici ad uso produttivo nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale. Requisito essenziale, rispondente ai criteri DNSH (do no significant harm), il divieto di consumare nuovo suolo. L’erogazione del contributo sarà tesa anche a coprire i costi di riqualificazione e ammodernamento delle strutture esistenti, coprendo la rimozione di eternit e amianto dai tetti e supportando il migliorando di coibentazione e areazione, anche al fine di migliorare le condizioni di benessere degli animali.

Per l’intervento sono stati stanziati 1,5 miliardi di euro, di cui il 40% è riservato al finanziamento di progetti da realizzare nelle regioni del Sud-Italia: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

I beneficiari delle misure sono gli imprenditori agricoli, in forma individuale o societaria, le imprese agroindustriali e le cooperative agricole. Per le aziende di produzione primaria, gli impianti sono ammessi unicamente se l’obiettivo è quello di soddisfare il fabbisogno energetico dell’azienda e se la loro capacità produttiva non supera il consumo medio anno di energia elettrica dell’azienda agricola, compreso quello familiare.

Gli interventi ammessi sono l’acquisto e l’installazione di impianti fotovoltaici (oltre a sistemi di accumulo), con potenza complessiva che varia fra i 6 kWp e i 500 kWp, ed i seguenti interventi di riqualificazione:

  • rimozione e smaltimento dell’amianto dai tetti;
  • isolamento termico dei tetti;
  • realizzazione di sistemi di aerazione del tetto;

Gli stanziamenti servono inoltre a coprire le spese di progettazione, asseverazioni e spese professionali di altra natura richieste dal tipo di lavoro effettuato.

La spesa massima ammissibile per singolo progetto è pari a 750 mila euro nel limite massimo di 1 milione di euro per singolo soggetto beneficiario.

Consulmarc Sviluppo: competenza nel project design relativamente alle misure del PNRR 

La Consulmarc Sviluppo è forte di oltre 30 anni di esperienza maturata al servizio di enti ed imprese, nel sostenere finanziariamente progetti di investimento con fondi europei e strumenti di finanza agevolata e straordinaria.

Il suo gruppo di lavoro è specializzato nel project design, anche in coerenza con le politiche legate alla Missione 2 del PNRR. Supporta le aziende nel reperimento della liquidità per progetti finalizzati a contribuire al raggiungimento degli obiettivi strategici di decarbonizzazione attraverso l’aumento della quota di produzione di energia da fonti rinnovabili, il potenziamento delle infrastrutture di rete e la promozione della produzione e dell’utilizzo dell’idrogeno.

Consulmarc Sviluppo grazie alla collaborazione con un fondo di private equity tedesco, inoltre, per sostenere a livello territoriale il finanziamento di progetti di Efficientamento Energetico (EE), offre la possibilità di realizzare interventi senza la necessità di usare risorse proprie o attivare linee di credito.

Per approfondimento visita la nostra pagina web https://allinone.consulmarc.it/

Contattaci!

Nome
Cognome
Città
Recapito Telefonico
Email
Ragione Sociale Impresa
Durata Attività d'Impresa
Settore di Interesse per il Progetto
Ammontare del Finanziamento Richiesto
Descrizione del Progetto
Dichiaro di aver preso visione della normativa sul trattamento dei dati personali